Vicenza goes to baracca (pasquetta edition!)

Lunedì 6 Aprile – Vicenza goes to baracca (pasquetta edition!) – orario da defininirsi

 

2015-03-14 00.47.15

 

 

Il tour di disturbo si appropinqua ad una nuova avventura…

dopo l’esplorazione dell’Est con la gita a Venezia, ci si muoverà verso le praterie selvagge del lontano Ovest. Passeremo Verona, il Mincio fino quasi ad arrivare ai mantovani confini…
destinazione quindi: Monzanbano, tenuta del Teo.

La gita avrà circa questo palinsesto:
partenza in mattinata arrivo con aperitivo “teo tonico”
passeggiata nel verde con possibile trattamento fango
accensione del fuoco wellness
pasto vegan
workshop contadini di supporto al teo
brindisi di saluto
ritorno

la gita di sicuro si farà, per il come… si vedrà.
se siete interessat*, è importante che passiate per il laboratorio a partecipare nell’organizzazione dell’evento e per meglio tener conto di tutt*.

 

ritrovo nella sala d’attesa del laboratorio di disturbo sita in contrà santa caterina 62, vicenza

 

Foto della serata del 13 Marzo 2015 – Baracca Goes to Vicenza

Le foto della serata del 13 Marzo 2015 – Baracca Goes to Vicenza

Per l’occasione abbiamo realizzato una fanzine in serigrafia con la tecnica del cut-paper.

ecco il link dove abbiamo parlato di questo evento :
http://elementodidisturbo.com/2015/03/08/programma-dal-9-marzo-al-13-marzo/

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Proposte per un manifesto antispecista – Sabato 11 Aprile 2015

Sabato 11 Aprile – Proposte per un manifesto antispecista –  orario : 17.00

 

1900364_936288089738014_3001532075959532698_o

 

Adriano Fragano

proposte per un manifesto antispecista teoria, strategia, etica e utopia
per una nuova società libera

“L’attivista antispecista è moralmente tenuta/o a impegnarsi nel quotidiano contro ogni tipo d’ingiustizia e di prevaricazione nei confronti dei più deboli o svantaggiati, partendo dagli Animali. Le attenzioni verso gli Umani, verso l’ambiente e la Terra sono da considerarsi parte integrante della lotta per la liberazione degli Animali, e viceversa”.

Proposte per un Manifesto antispecista è un progetto diretto, schematico e ragionato per fornire a chi s’interessa all’argomento, una serie di strumenti teorici il più possibile condivisibili. Il testo è frutto di anni di elaborazione d’interventi, scritti, conferenze, workshop e chiacchierate informali di pensatrici e pensatori italiani. Il rapporto tra l’Umano e gli altri Animali, è un argomento sempre più considerato e dibattuto e la percezione che sia uno dei problemi più spinosi e fondamentali che dobbiamo affrontare, è ogni giorno più evidente. Il libro offre a chi legge la possibilità di definire e chiarire dei concetti di base dell’antispecismo e una serie di stimoli utili per l’avvio di un dibattito futuro, il tutto affiancato anche da dieci semplici F.A.Q. (risposte alle domande più frequenti) che permetteranno anche a chi non è a conoscenza delle tematiche antispeciste, di avvicinarsene agevolmente.

Si può resistere all’invasione degli eserciti; non si resiste all’invasione delle idee.
Victor Hugo, Storia di un delitto

Adriano Fragano, laureato in Scienze Naturali, informatico, vegano etico, attivista e pensatore antispecista.
Ha fondato la rivista Veganzetta – notizie dal mondo vegan e antispecista. Co-fondatore del progetto di contro-informazione antispecista Campagne per gli animali, responsabile della Mappa Vegana Italiana e del progetto Manifesto Antispecista. Autore e co-autore di numerosi articoli e libri tra cui: L’animale ritrovato, Terra Nuova Edizioni, 2009; Immaginare la società della decrescita, Terra Nuova Edizioni, 2012; Etiche dell’ambiente, LED, 2012.

 

11075026_936297503070406_8682637173728294291_n

 

Info e programma della giornata :

ore 17e00
laboratorio aperto di serigrafia
con stampa a tema antispecista

ore 19e00
apericena vegan
cucina popolare vegana da tutt* per tutt*

ore 20e30
presentazione del libro
“proposte per un manifesto antispecista”

gradita la prenotazione via sms al 345 02 19 305
siamo in Contrà Santa Caterina 62, Vicenza

il contributo spese per la partecipazione all’intera giornata è di 13€ (o 5€ per il laboratorio di serigrafia con stampa omaggio, o 5€ per la cena, o 5€ per la presentazione con libro omaggio).

se, quando arrivate sabato 11/4, non vi risponde nessuno, come sempre, fate uno squillo al 345 02 19 305 che non abbiamo sentito il campanello, e così… apriremo subito! :)

Programma per la settimana dal 23 Marzo al 27 Marzo

Programma per la settimana : dal 23 Marzo al 27 Marzo

 

Lunedì 23 Marzo – Il Lunedì Serigrafico – Episodio Tre – orario : 20.30

 

2015-03-16 23.29.52

 

Continua la Saga serigrafica del Lunedì con il terzo Episodio – La Vendetta Delle Racle – orario : 20.30

Fanzine a tre colori a tema “Attrezzi da lavoro” stampata in serigrafia con la tecnica cut-paper – venti pezzi

Nella prima puntata abbiamo diviso un foglio di cartoncino A3 in otto parti e realizzato a matita otto grafiche semplici con tema “attrezzi da lavoro”, le grafiche sono poi state tagliate con il taglierino.
Successivamente si è realizzato in un foglio A3 una grafica per lo sfondo che, dopo essere stata tagliata con il taglierino, abbiamo stampato mescolando due colori in un unico passaggio di racla, il giallo e l’arancio.

Nel secondo Episodio abbiamo realizzato altre otto grafiche a tema “attrezzi da lavoro” e una grafica di sfondo successivamente tagliata e stampata con il rosso e viola.

Nel terzo è ultimo Episodio, di questa mini serie, stamperemo le 16 grafiche a tema “attrezzi da lavoro” sui fogli A3 precedentemente stampati, su entrambi i lati, con le grafiche di sfondo.
Una volta asciugate si procederà con il taglio delle pagine e la rilegatura, ultimando così tutto il lavoro.

Dalla quarta puntata si pensava di iniziare un nuovo progetto di stampe serigrafiche mescolando i supporti : carta e stoffa.
L’idea è quella di iniziare ad usare la macchina da cucire e la taglia e cuci per una fanzine modellata e alternativa.

INFO
I laboratori sono aperti al pubblico e se si vuole partecipare attivamente si chiede un piccolo contributo per le spese vive dei materiali di stampa.
Se anche per te serigrafia fa rima con magia, porta la tua idea, il tuo disegno o la tua maglia, chiedi consigli o per avere un corso di serigrafia personalizzato…
chiedi, chiedi, chiedi…che a noi piace ;)

Ci vediamo Lunedì e se non dovessimo sentire il campanello (che spesso capita), fateci uno squillo al
345 02 19 305

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Martedì 17 Marzo – C’era una volta in messico in laboratorio – orario : 20.00

 

11025985_936283053071851_6154537002954270261_n

 

 

terzo martedì di fuoco e sperimentazione del progetto: “cena + film”

settimana scorsa abbiamo condiviso il sorprendente “le avventure acquatiche di steve zissou” (che vivamente vi consigliamo la visionehttp://it.wikipedia.org/wiki/Le_avventure_acquatiche_di_Steve_Zissou)lo spirito è quello di condividere un piatto vegan e vedere qualcosa assieme.
ogni martedì si raccoglieranno le proposte per i successisivi appuntamenti che potranno essere dei percorsi a più puntate o anche delle date uniche slegate da tutto. in modo libertariano e forse caotico, vorremmo incoraggiare la visione critica e favorire le occasioni di vedere cose che non si erano ancora viste, o riviste con nuovi occhi.ore 20:00
aperitivo di aperturaore 20e45
cenaore 21e30
c’era una volta in messicosaremo puntuali, salvo imprevisti.
se non dovessimo sentire il campanello (che spesso capita), fateci uno squillo al 345 02 19 305.
a tutti i partecipanti alla serata verrà chiesta un’offerta di 5€ per le spese.

 

 

Giovedì 26 Marzo – Giocavedì 2 – orario : 21.00

 

2015-03-20 01.21.35

 

serata di giochi e divertimenti!

dalle 21:00 si gioca, di tutto e di più, dalla briscola a brivido ai coloni del catan.

saranno presenti molti giochi da cui attingere, ma resta sempre il leitmotiv…
“porta il gioco a cui vuoi giocare”.

:)

se quando arrivate, non rispondiamo al citofono, probabilmente non abbiamo sentito il campanello (ultimamente capita sempre più spesso). dateci uno squillo al nostro numero 345 02 19 305, che rispondiamo ed apriamo.
è prevista una quota partecipativa per la serata di 3€ per l’autosostentamento del laboratorio.

si consiglia di mandare un sms per conferma, in modo da poter essere avvertiti di qualsiasi possibile imprevisto.

 

 

Si aggiunge in corsa un nuovo appuntamento per il Venerdì…

 

Venerdì 27 Marzo – elemento di disturbo, operazione bacaro (secret) – orario : 13.00

 

11054796_937433469623476_2869766783026514731_n

 

 

il laboratorio di elemento di disturbo, abbandona il desco in cui a capo chino ci si incaponisce nella ricerca della pietra filosofale, per illuminare gli stessi occhi colla prima gita di ricognizione oltre il confine della nostra amata necropoli vicentina.
il programma è semplice: ci si troverà venerdì, un’ora dopo dell’alba di mezzogiorno, con un’abbondante colazione già fatta, nel laboratorio segreto di contrà santa caterina 62 a vicenza. dopo aver fatto voto di secretezza (per quello che vedremo/per quello che sentiremo), e dopo essere stati investiti del titolo di sacri cavalieri dello spirito, si partirà collo primo cavallo a vapore utile, per la serenissima venezia.la compagnia dei cavalieri dello spirito partirà per l’ardita traversata. un’esperienza fatta da coraggios* avventurier*, con lo importante obiettivo di organizzare la presa di venezia da parte di un ingrossato esercito d’avventura.
la futura gita sarà organizzata con tutti i gadget, optional, frizzi, lazzi e mazzi che si confà ad una dotazione da guardie svizzere al bar. per cui, in questa giornata, intesseremo relazioni con li famosi mercanti veneziani e con gli osti accorderemo vantaggiose relazioni.
il titolo nobiliare affidato, essendo una ricongnizione, avrà validità 12 ore, nello qual tempo sarà comunque spendibile e raccontato da par vero, con tutti i benefit che ciò comporta.

se, come spero, l’editto non è chiaro, passate per il laboratorio a chiedere che il messaggero vi spieghi cosa ci passa per la testa.

se l’avventura ti interessa, manda una conferma via sms al 345 02 19 305, perchè così ti possiamo avvertire di cambiamenti ed imprevisti.

 

 

ecchessono sti bacari?!

risponde il nostro esperto (http://it.wikipedia.org/wiki/Bacaro)

Etimologia
Il nome bacaro viene dai “bacari” (singolare: bacaro), un termine, che a sua volta deriva dal “Bacco”, dio del vino. Secondo un’altra teoria deriva da “far bàcara”, espressione veneziana per “festeggiare”. “Bacari” si chiamavano una volta dei vignaioli e dei vinai, chi venivano a Venezia con un barile di vino a venderlo alla Piazza San Marco, insieme con dei piccoli spuntini. Il bicchiere del vino che si beveva, si chiamava “ombra”, perché i venditori del vino seguivano l’ombra del campanile per proteggere il vino dal sole. Per evitare il trasporto faticoso ogni giorno, si cercava in seguito un locale fermo, che si usava come magazzino e come mescita.

Distribuzione
I bacari sono distribuiti più o meno in tutta Venezia, la più alta concentrazione è nei sestieri di Cannaregio e soprattutto San Polo.

Caratteristiche
Queste tipici locali si differenziano dalle comuni osterie per via della modalità di consumazione dei cibi, per il modo in cui questi sono presentati al pubblico e per le dimensioni e struttura degli ambienti interni. Il bacaro quindi è solitamente di piccole dimensioni, con pochi posti a sedere, banconi simili a quelli dei bar con sgabelli e vetrine dove vengono esposti i cibi. Questi sono solitamente acquistabili a pezzo, al fine di comporre un piatto con diversi tipi di prodotto diverso. Il bacaro viene visto sia come un esercizio di ristorazione per il pranzo, sia come luogo di aperitivo. I turisti tendono a servirsi di tali esercizi per fare un vero e proprio pasto completo in questi posti (anche 10 pezzi), mentre gli abitanti di Venezia lo usano perlopiù come un ritrovo per bere, o una tappa di più locali in una serata destinata a bere, e il cibo è solo un accompagnamento (uno o due pezzi), per non essere a stomaco completamente vuoto. Sono due filosofie completamente diverse di usare lo stesso posto ed entrambe ai giorni nostri possono essere ritenute “principali”; nonostante il bacaro sia nato perlopiù come luogo d’aperitivo che da pranzo.
Prodotti venduti: Cicheti ed ombre
Un piatto di cicchetti e due bicchieri di prosecco.

Questi prodotti, definiti “cicheti” ( pron. cichéti: termine in lingua veneta derivante dal latino ciccus ovvero “piccola quantità”, italianizzato in cicchetti) sono solitamente a base di pesce e possono essere semplici o complessi. Tra i chiceti più ricorrenti vi sono i crostini di baccalà mantecato, alici marinate, misto mare o folpetti in umido. Al cicheti a base di pane sono alternati quelli fritti: baccalà fritto, sarde fritte, verdure fritte ecc.. ecc.. Le composizioni tuttavia sono fra le più disparate ed originali, ciò che le accomuna è però la praticità di essere mangiati senza l’utilizzo di posate, senza quindi la necessità di tagliarle o sedersi ad un tavolo.

Usi e costumi tradizionali legati ai bacari
Alcuni bacari sono frequentati da turisti, ma ve ne sono altri, più nascosti nei piccoli vicoli, che sono frequentati da Veneziani a cui piace “andar a cicheti” (o fare il “giro d’ombra”), che vuol dire andare al bacaro, trovare degli amici e bere un “ombra”. Il vino della casa si chiama sempre “ombra”; al bacaro non si trova solo del vino semplice ma anche una grande scelta dei vini di alta qualità. Tradizione in voga tra i pensionati soprattutto a Cannaregio è fare il giro dei bacari partendo dal ponte delle Guglie e arrivando fino a Santi Apostoli.

Esportazione del fenomeno
Nei primi anni del 2010 il fenomeno dei cicheti veneziani è esploso nel Regno Unito diventando una vera e propria moda culturale che si è associata ad un’altra tradizione italiana, quella dell’aperitivo. L’usanza è internazionalmente conosciuta con il termine italiano “cicchetti” che ha sostituito quello originale veneziano. In Italia invece il fenomeno non si è molto sviluppato oltre i confini del capoluogo veneto, rimanendo fenomeno caratteristico della città di Venezia. Paradossalmente, al suo posto si sono diffuse, soprattutto a Milano, le pressoché identiche (ma storicamente più recenti) tapas spagnole

Programma per la settimana : dal 16 Marzo al 20 Marzo

Programma per la settimana : dal 16 Marzo al 20 Marzo

Lunedì 16 Marzo – Il Lunedì Serigrafico – Episodio Due – orario : 20.30

 

2015-03-09 23.08.21

 

Come promesso il Lunedì sera si conferma l’appuntamento fisso con la serigrafia!!!

Fanzine a tre colori a tema “Attrezzi da lavoro” stampata in serigrafia con la tecnica cut-paper – venti pezzi

Nella puntata precedente abbiamo diviso un foglio di cartoncino A3 in otto parti e realizzato a matita otto grafiche semplici con tema “attrezzi da lavoro”, le grafiche sono poi state tagliate con il taglierino.
Successivamente si è realizzato in un foglio A3 una grafica per lo sfondo che, dopo essere stata tagliata con il taglierino, abbiamo stampato mescolando due colori in un unico passaggio di racla, il giallo e l’arancio.

Nel prossimo Episodio ci saranno altre otto grafiche a tema “attrezzi da lavoro” e una grafica di sfondo da pensare, disegnare e ritagliare.
Si procederà poi con la stampa dello sfondo.
Il colore ha bisogno di asciugarsi bene per cui si continuerà a stampare nella serata Episodio Tre ;)

INFO
I laboratori sono aperti al pubblico e se si vuole partecipare attivamente si chiede un piccolo contributo per le spese vive dei materiali di stampa.
Se anche per te serigrafia fa rima con magia, porta la tua idea, il tuo disegno o la tua maglia, chiedi consigli o per avere un corso di serigrafia personalizzato…
chiedi, chiedi, chiedi…che a noi piace ;)

Ci vediamo Lunedì e se non dovessimo sentire il campanello (che spesso capita), fateci uno squillo al
345 02 19 305

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Martedì 17 Marzo – cena & film – orario : 20.00

secondo martedì di sperimentazione di un nuovo progetto, il progetto: “cena + film”

:)

lo spirito è quello di condividere un piatto vegan e vedere qualcosa assieme.
ogni martedì si raccoglieranno le proposte per i successisivi appuntamenti che potranno essere dei percorsi a più puntate o anche delle date uniche slegate da tutto. in modo libertariano e forse caotico, vorremmo incoraggiare la visione critica e favorire le occasioni di vedere cose che non si erano ancora viste, o riviste con nuovi occhi.

ore 20:00
aperitivo di apertura

ore 20e45
cena

ore 21e30
film

saremo puntuali, salvo imprevisti.
se non dovessimo sentire il campanello (che spesso capita), fateci uno squillo al 345 02 19 305.
a tutti i partecipanti alla serata verrà chiesta un’offerta di 5€ per le spese.

 

 

Giovedì 19 Marzo – Giocavedì – orario : 21.00

serata di giochi e divertimenti!

dalle 21:00 si gioca, di tutto e di più, dalla briscola a brivido ai coloni del catan.

saranno presenti molti giochi da cui attingere, ma resta sempre il leitmotiv…
“porta il gioco a cui vuoi giocare”.

:)

se quando arrivate, non rispondiamo al citofono, probabilmente non abbiamo sentito il campanello (ultimamente capita sempre più spesso). dateci uno squillo al nostro numero 345 02 19 305, che rispondiamo ed apriamo.
è prevista una quota partecipativa per la serata di 3€ per l’autosostentamento del laboratorio.

 

11055283_931887980178025_4560132741679807539_n

 

 

Venerdì 20 Marzo – Workshop pop-pop! assieme al team della “motori nautici di disturbo vicenza” – orario : 20.30

 

10394772_931349293565227_6906216054693579011_n

 

la “motori nautici di disturbo vicenza” è orgogliosa di presentarvi un nuovo venerdì creativo in cui condividere divertendosi!

non avete mai sentito parlare delle barchette pop-pop?!

ma se hai visto il capolavoro di miyazaki “ponyo sulla scogliera”, allora… già lo conosci!

dalle 20e30, laboratorio nautico aperto!
se avete già in mente come fare, portate il vostro cartone di tetrapak personalizzato o meno, la vostra vaschetta di polistirolo che vi ispira più acquadinamica, o altri supporti leggeri galleggianti, e cannucce che più preferite, così c’è più materiale per tutti

a tutti i partecipanti verrà chiesta una sottoscrizione di 5€ per le spese e l’autosostentamento del laboratorio.

se quando suonate non apriamo, fateci uno squillo al 345 02 19 305 che probabilmente il i motori hanno coperto il suono del campanello.

———————-approfondimento——————————

La barca pop pop è un giocattolo molto semplice, solitamente di latta e senza parti mobili che si muove sfruttando il principio di reazione ad impulsi. Come fonte energetica utilizza una fonte di calore, spesso una candela, che riscalda l’acqua in un serbatoio. Quando si forma il vapore, esso fuoriesce tramite due tubicini posti nel retro dello scafo, spingendo la barca in avanti e producendo il tipico rumore pop pop. I primi esemplari di questi giocattoli risalgono al 1800, ma sono stati abbastanza diffusi intorno al 1920.
(Da wikipedia http://it.wikipedia.org/wiki/Barca_pop_pop)

Come funziona il motore?

Ahi, ahi! Qui viene il difficile!
Questo è un vero e proprio motore termico che probabilmente ha un ciclo di quattro tempi, anche se non è dotato di alcuna parte meccanica in movimento. In realtà qualcosa che si muove c’é: è l’acqua.
Provo a dare una risposta pratica e molto semplice alla domanda:
1. La fiamma fa bollire l’acqua nella caldaia.
2. Un po’ d’acqua si trasforma in vapore sotto pressione.
3. Il vapore spinge violentemente l’acqua che si trova nei tubicini dietro la barca.
4. L’acqua spinta fuori, per il principio di azione e reazione, spinge la barchetta in avanti.
5. Il vapore epanso entra nel tubo freddo e si condensa creando un vuoto che aspira un po’ d’acqua nei tubi.
6. Il ciclo si ripete dal punto 2.

Perché la barca non rimane ferma?
Il motore funziona sparando fuori e aspirando continuamente acqua attraverso i tubi di propulsione dietro la barca. La barca quindi riceve una sequenza di impulsi che la fanno avanzare. Visto però che l’acqua va avanti e indietro nei tubi, anche la barca dovrebbe andare avanti e indietro e quindi, in pratica, rimanere nello stesso posto.

Perché invece va avanti?
Perché:
a) l’acqua espulsa esce dai tubi in una unica direzione e con verso opposto al moto della barca;
b) l’acqua aspirata entra nei tubi da molte direzioni, tutto intorno ai tubi stessi, non da una sola direzione.
A causa di questa asimmetria si ha una spinta in avanti, simile a quella che fa volare gli aerei a reazione.
Il motore può funzionare per molti minuti senza mai scaricarsi. I tubi però devono rimanere sempre immersi in acqua. Fuori dall’acqua il motore non funziona più e si surriscalda pericolosamente.

Come si spiega il suono del motore?
Il suono è generato da una lamina metallica sottile che fa da coperchio alla caldaia. Le variazioni di pressione del vapore la fanno vibrare e ciò produce il caratteristico pot-pot-pot-pot-pot…
Il suono non serve a far funzionare meglio il motore, anzi disperde energia preziosa. Esistono modelli di barchette che funzionano benissimo senza fare alcun rumore.
(http://invitoallanatura.it/2014/i-giocattoli-e-la-scienza-la-barca-pop-pop/)

Programma dal 9 Marzo al 13 Marzo

Programma per la settimana : dal 9 Marzo al 13 Marzo

 

Lunedì 9 Marzo – Il Lunedì Serigrafico – Episodio Uno

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dalla prossima settimana il Lunedì sera diventa l’appuntamento fisso con la serigrafia!!!

Nel primo episodio, di questa nuova saga, realizzeremo fianco a fianco grafiche su carta che poi stamperemo in serigrafia con la tecnica del cut-paper.

I laboratori sono aperti al pubblico e se si vuole partecipare attivamente si chiede un piccolo contributo per le spese vive dei materiali di stampa.
Se anche per te serigrafia fa rima con magia, porta la tua idea, il tuo disegno o la tua maglia, chiedi consigli o per avere un corso di serigrafia personalizzato…
chiedi, chiedi, chiedi…che a noi piace ;)

 

 

11002673_928485430518280_5281383062676748956_o

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Martedì 10 Marzo – La Grande Abbuffata Di Disturbo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Primo martedì di una nuova idea di cinevegan condivisione.

comincia la sperimentazione di un nuovo progetto, il progetto: “cena + film”

lo spirito è quello di condividere un piatto vegan e vedere qualcosa assieme.
ogni martedì si raccoglieranno le proposte per i successisivi appuntamenti che potranno essere dei percorsi a più puntate o anche delle date uniche slegate da tutto. in modo libertariano e forse caotico, vorremmo incoraggiare la visione critica e favorire le occasioni di vedere cose che non si erano ancora viste, o riviste con nuovi occhi.
questa settimana cominciamo con questo programma con un titolo che è un programma…

ore 20:00
aperitivo di apertura

ore 20e45
cena

ore 21e30
la grande abbuffata

saremo puntuali, salvo imprevisti.
se non dovessimo sentire il campanello (che spesso capita), fateci uno squillo al 345 02 19 305.
a tutti i partecipanti alla serata verrà chiesta un’offerta di 5€ per le spese.

 

Venerdì 13 Marzo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

BARACCA GOES TO VICENZA:

Venerdì 13 Marzo: invece di scaccolarti davanti al televisore alienando così la tua mente, già atrofizzata, vieni da EDD.
Nel corso della serata verranno spiegate le peculiarità di un progetto che mira all’autosufficienza completa ergo al boicottaggio del sistema. Si affronteranno le tematiche della vita quotidiana in Baracca, che sono ben diverse da quelle di una qualsiasi città: autosufficienza idrica ed energetica, come alimentarsi, come cercare di ripristinare la natura in modo da soddisfare le esigenze della vita tutta (animali, piante e noi) rievocando le linee guida di M. Fukuoka, filosofo e contadino giapponese.
Il programma prevede:

ore 18:30
– Introduzione e aggiornamenti dalla Baracca

ore 20:00
– Cena a base di chapati DIY

ore 21:00
– Serigrafia a manetta

Durante l’evento troverete il banchetto della Baracca con tutte le sue specialità DIY (seitan, marmellate, succhi d’uva, piantine officinali ecc…).

il costo della giornata è di 10€ per finanziare la baracca e per finanziare il laboratorio.
gradita la prenotazione con un sms al 345 02 19 305

 

10983427_10205702393380291_2589148365404561697_n 10301175_919480821418741_6533135090569691340_n

palinsesto di febbraio 2015

prima parte del disegnoeccoci con alcune delle idee per il nuovo capitolo del laboratorio.

è un programma di massima, che varierà, ma è tanto per avere un’idea.

tanto più che si aggiungeranno le anticipazioni di marzo con le quali promuoveremo i corsi di serigrafia casalinga e il progetto di fare un corso collettivo di disegno anatomico i quali disegni diventeranno un volume realizzato in stampa serigrafica.

per essere sempre aggiornati seguiteci su fb: elemento di disturbo vicenza

…e come sempre siamo in contrà santa caterina 62 a vicenza (city). a volte (spesso) non sentiamo il campanello, fateci uno squillo al 345 02 19 305.

Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 45 follower